Post con il tag: "(blog)"



La tredicesima notte
Spesso pensiamo che per sentirci bene abbiamo bisogno di quella relazione, di quel nuovo lavoro, di quel cambiamento. Crediamo di poter essere felici solo quando il desiderio del momento sarà soddisfatto. Ecco un piccolo esercizio pratico per onorare il modo in cui ti vuoi sentire, e imparare a dirigere la tua energia in modo da poter attrarre e manifestare ciò che desideri. Per scoprire come puoi sentirti come vuoi.
Notti Sante di Pace
Amo particolarmente le 12 notti tra il 24 dicembre e il 6 gennaio, e da molti anni uso questo periodo come un ritiro nell’anima, un tempo dedicato ad ascoltare con particolare attenzione dove la mia stella vuole condurmi, e con la scusa di aspettare i sogni mi faccio delle dormite epocali. In molte tradizioni le 12 notti che iniziano stasera rappresentano ed anticipano le energie dei prossimi 12 mesi, e i sogni di queste notti ci guidano ad accogliere il tempo che verrà.
Una nuova Era
E' arrivato il momento di riequilibrare, tutti insieme, la nostra realtà. Ogni persona può aiutare a ricalibrare tutto ciò che ci circonda, e la tua energia può aiutare ad accendere il cuore energetico del pianeta. Abbiamo bisogno di molte persone per farlo. Se abbastanza anime si uniscono, l'energia che creano potrebbe essere sufficiente per guarire il pianeta. Perché nessuno si salva da solo.
Per me il Sabato Santo è sempre stato un giorno malinconico. Il giorno senza dio. Dopo il pathos del venerdì e prima della rinascita uno spazio di silenzio senza consolazione. Negli ultimi giorni ho fatto lavorare il mio lato ossessivo-compulsivo e ho messo in ordine la libreria. Ma non in ordine e basta. In ordine di colore... Si, contro ogni logica pratica ho scelto di fare una cosa che ho sempre sognato ma mi sembrava impossibile, generando accostamenti entusiasmanti e deliziando la mia...
Il tempo del solstizio è una sospensione, un salto di ottava senza semitono a cui appoggiarsi, un tuffo senza rete. E' il momento di onorare e chiudere ciò che è stato con gratitudine e consapevolezza. Perché ciò che sarà possa arrivare. E il modo migliore per chiudere è proprio trovare in noi la gratitudine che ci riporta al cuore e alla presenza.
Più invecchio anch'io, più mi accorgo che l'infanzia e la vecchiaia non solo si ricongiungono, ma sono i due stati più profondi in cui ci è dato vivere. In essi si rivela la vera essenza di un individuo, prima o dopo gli sforzi, le aspirazioni, le ambizioni della vita. Gli occhi del fanciullo e quelli del vecchio guardano con il tranquillo candore di chi non è ancora entrato nel ballo mascherato oppure ne è già uscito. E tutto l'intervallo sembra vano.
Un'antica preghiera, il canto dell'Anima che vola leggera: libero i miei genitori, i miei figli, il mio partner. Mi spoglio, libera da legami visibili e invisibili. Rinuncio al ruolo di salvatrice, mi onoro e rispetto. Sono libera, tu sei libero.
Sognare, Creare, Manifestare: ci stiamo dando il tempo di lasciar maturare i nostri Sogni, costruendo poco a poco le ali che permetteranno loro di Volare?
Salute, benessere, armonia, allineamento con i fiori di Bach.
Di questi tempi il confronto o il conflitto sembrano diventati tabù collettivi. Le divergenze di opinioni o il confronto dialettico sono scomparsi, apparentemente, dalle relazioni e dalle amicizie, dagli incontri. Se non siamo d'accordo, se la pensi diversamente, il confronto diventa personale, si passa direttamente agli insulti, ci si lascia, ci si giudica. Conflitto è immediatamente violenza. verbale, fisica, o emotiva poco importa. Ma cos'è che ci rende così reattivi?

Mostra altro