Rescue Remedy - Cos'è e come usarlo

.

Rescue Remedy  (Rimedio d’emergenza)

 

 

Condizione che sviluppa, armonizza o risveglia: Presenza di spirito

 

 

Uso e applicazioni
Molte sono le applicazioni di questo rimedio,l’unico composto ideato da Edward Bach stesso per rispondere agli stati acuti di emergenza emotiva, e per stimolare la capacità di autoguarigione.

 

 

E’ un rimedio composto da 5 fiori, l’unico composto preparato da Bach stesso.

Contiene:

 

*      Cherry plum per non perdere il controllo

 

*     Clematis per mantenere la presenza

 

*      Impatiens per lo stato di agitazione

 

*      Rock rose per il panico

 

*      Star of Betlehem per i traumi fisici e mentali

 

Può essere usato in tutti i casi di choc fisico, psichico, emotivo, in momenti di crisi o di difficoltà acuta, per superare o prevenire situazioni in cui l’ansia e lo stress potrebbero prendere il sopravvento (brutte notizie, incidenti, scadenze, lutti, interventi chirurgici, forti spaventi).

Aiuta a mantenere integra la persona; lavora anche sul passato o aiuta a prepararsi ad un evento prossimo, ritenuto potenzialmente stressante..

 

Rescue Remedy è un rimedio di pronto soccorso, da portare sempre con sé, prezioso nelle situazioni in cui un avvenimento sgradevole e imprevisto scombussola del tutto l’individuo sul piano psico-energetico. Completamente atossico, non provoca assuefazione e non ha effetti collaterali. Non deve però essere considerato una panacea, e tanto meno sostituire le cure mediche ortodosse. In situazioni gravi come gli incidenti, è indispensabile chiamare subito un medico o l'ambulanza. Prima dell'arrivo dei soccorsi, però, il rimedio si è dimostrato di grande aiuto nel ristabilire l'equilibrio emotivo, esercitando un effetto calmante e stabilizzante. Può essere utilizzato da solo o in combinazione con altri fiori.

 

Il Rescue Remedy va utilizzato come misura d'urgenza destinata a ristabilire in breve tempo l'equilibrio psico-fisico.

 

Lo scopo è di contrastare lo shock fisico e psichico sopravvenuto in seguito a un incidente o una cattiva notizia. Non si tratta di sostituire le cure mediche ma di predisporre il corpo e la mente ad una più rapida guarigione. E' possibile ricorrere a questo rimedio nell'imminenza di un avvenimento che può essere traumatico (per esempio un'operazione chirurgica, la visita ad una persona morente, ecc.). Se la persona ha perso i sensi, le si inumidiscono le labbra con qualche goccia di rescue ogni cinque minuti durante la prima ora, poi ogni dieci minuti, e ogni quindici minuti successivamente, finché la persona non reagisce.

 

 

 

Paura e traumi psichici d’ogni natura: svenimenti, disorientamento, incidenti, confusione mentale, "crisi di coscienza", cadute dalle scale, contusioni, slogature, ferite in casa, ustioni. 

Contro la reazione violenta, isterica e angosciata a ciò che accade. Cura lo stress causato da malattie terribili, lutti, spaventi improvvisi.

Può aiutare in caso di febbre alta, convulsioni, choc fisici e psicologici, disturbi locomotori in sportivi provati dallo sforzo, attacchi d’asma attivati da collera, soggetti con crisi d’astinenza da psicofarmaci, fumo, alcol. Per i malati e le persone a loro vicine,  per sostenere i bambini in caso di malattie esantematiche.

 

Si ricorda in ogni caso che il rimedio non è un farmaco, non sostituisce neanche in parte l’intervento di un medico e la terapia necessaria, ma agisce sul piano emotivo e spirituale.

 

Si può prendere anche prima di affrontare qualcosa di impegnativo o situazioni considerate difficili (prima e dopo un'operazione chirurgica, prima e dopo il parto, prima di un processo, dopo l'arrivo di una lettera deludente, dopo una lite in famiglia, dopo una grave crisi familiare, dopo un incidente stradale, dopo un attacco cardiaco, dopo un incidente domestico, quando si è costretti a lavorare in un'atmosfera carica di stress,  prima di una udienza in tribunale, di fronte ad una separazione dolorosa, prima di una visita medica, dopo la visione di un film violento, prima di una inaugurazione, aerei, ecc.). Anche situazioni di tensione di minore incidenza come il dover affrontare discussioni animate, sostenere degli esami, tenere un discorso o una conferenza, o sottoporsi ad un colloquio di lavoro, vengono decisamente facilitate.

Si usa anche in forma di crema neutra, omeopatica, antiallergica e antiabrasiva (il nome commerciale è "Rescue® Cream", che contiene anche l'essenza Crab Apple, molto utile per la pelle) per contusioni accompagnate da gonfiori, eruzioni, ferite da taglio, lievi scottature, articolazioni dolenti, contrazioni muscolari, abrasioni, distorsioni, bruciature, ematomi, slogature, graffiature, punture d’insetti, emorroidi, infiammazioni non gravi.

 La sua applicazione diretta ha dato buoni risultati anche quando applicato su tagli non troppo estesi o profondi, come si è dimostrato molto efficace nel ridurre la rigidità muscolare, applicandola massaggiando delicatamente sull'area interessata o stendendola su un lembo di garza nel caso di ferite o abrasioni.

Si consiglia anche per la prevenzione delle irritazioni della pelle causate dalla pratica sportiva. Come negli unguenti omeopatici, la base comprende miele, cera d'api e acqua, e non contiene lanolina.

 

Bambini

Il trattamento con i fiori di Bach è estremamente utile per i bambini, ma richiede un approfondimento e una specificità trattati altrove.

 L’uso del rescue remedy comunque, può essere consigliato in caso di incidente improvviso o traumatismo, se cade e scoppia in lacrime, quando è spaventato, ecc.

Molto utile anche se preso insieme, sia il genitore che il bambino, nei casi in cui la pazienza sta per esaurirsi....

 In ogni caso è indispensabile rivolgersi al pediatra e ad un esperto di Fiori di Bach.

 

Animali

Anche per gli animali Rescue Remedy può offrire grande  beneficio.

Per cani e gatti possono essere utilizzate le stesse dosi consigliate da Bach per gli esseri umani, 4 gocce nell’acqua 4 volte al giorno oppure a distanza ravvicinata in casi intensi; criceti e canarini metà dose, 2 gocce, invece cavalli, mucche ed asini, 10 gocce in un secchio d'acqua. Si può ripetere anche ogni 15 minuti se necessario. Le gocce si mischiano nell'acqua o nel cibo dell'animale. Se traumatizzati o in stato di incoscienza il rimedio può essere utilizzato direttamente diluendo il concentrato in poca acqua o strofinandolo sulla bocca o all'interno di essa, o sul becco, dietro le orecchie o su altre parti molli del corpo. Si può anche stendere la pomata sulla parte lesa.

 

Piante

Ricercatori come Cleve Backster, come viene riportato nel libro "La vita Segreta delle piante" di Peter Tompkins e Christopher Bird, hanno dimostrato che le piante vengono colpite dagli stimoli ambientali, e che esistono interrelazione tra esse ed altre forme di vita. Non sorprende quindi sapere che il Rescue Remedy sia stato impiegato anche per alleviare traumi durante trapianti botanici, su fiori recisi o su alberi che avessero subito gravi danni. Una goccia ogni litro, disciolte in acqua di annaffiatoio versate o nebulizzate o spruzzate sulle foglie, con regolare applicazione ogni giorno o a giorni alterni, aiuteranno a ridurre lo shock di cui la pianta può soffrire e contribuiranno a rivitalizzarla. 

Negli orti l'aggiunta di 5 o 10 gocce di Rescue all'acqua utilizzata per innaffiare al momento in cui vengono piantati i semi o nella fase di maturazione, aiuta a migliorare i raccolti.

In generale comunque, tutte le piante reagiscono in modo sorprendente alle energie armoniche dei Fiori di Bach. Di norma è sufficiente versare alcune gocce di Rescue Remedy nell'acqua, per esempio dopo un trasloco, dopo un travaso, in seguito ad una caduta, dopo un temporale, ecc. Sembra anche che le piante da appartamento beneficino della combinazione di fiori assunta dal loro proprietario. Così, i resti delle nostre vecchie combinazioni, invece di buttarli, li possiamo versare nell'acqua per innaffiare....

 

 

 Scrivimi per una consulenza personalizzata.

 

Pre

Vibrazione cromatica abbinata al Rescue

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0